I noduli delle corde vocali, cosa sono e cosa fare.

fonosurgery5

I noduli delle corde vocali rappresentano una patologia frequente ed assolutamente benigna delle corde vocali.
Si manifestano più frequentemente nelle donne, soprattutto in età lavorativa tra i 20 e i 50 anni, e in soggetti che utilizzano professionalmente la voce, come insegnanti, avvocati, attori e speaker.
Possono essere riscontrati anche in età infantile, ed in questo caso si manifestano preferenzialmente nei maschi.
Possono essere unici ma più spesso si presentano bilateralmente (kissing-nodules) e consistono in un ispessimento localizzato della mucosa di rivestimento delle corde vocali a livello della porzione anteriore-media delle corde in quanto è questa l’area delle corde vocali che subisce i maggiori danni da contatto durante la fonazione o emissione della voce.
L’abuso ed il cattivo uso della voce determinano un traumatismo continuo a carico delle corde vocali con la formazione di noduli che progressivamente acquisiranno una consistenza dura e fibrotica.

Sintomi e segni
La voce si presenta generalmente rauca, soffiata e con facile affaticabilità, in rapporto alle dimensioni ed alla consistenza del nodulo.
A volte possono associarsi anche fastidio o dolore al collo.
Si tratta di una patologia frequente nei professionisti della voce o in persone impegnate in lavori stressanti o in ambienti di lavoro rumorosi e costretti ad alzare il tono di voce per comunicare con colleghi o clienti.

Cosa fare
La logopedia rappresenta la principale terapia nel caso di noduli
cordali, in cui la chirurgia viene riservata solo alle forme inveterate.
Esso si basa sull’impostazione di un corretta impostazione della respirazione e della voce e sulla riduzione delle tensioni muscolari a livello del collo e dei muscoli del torace e del diaframma.
La moderna chirurgia dei noduli cordali deve essere basata non solo
sull’asportazione delle lesioni ma anche sulla preservazione della funzione delle corde vocali.
Dal trattamento chirurgico sono generalmente esclusi i noduli di piccole dimensioni, per i quali il trattamento logopedico è di solito già in grado di portare alla guarigione.
Per una corretta esecuzione e per ottenere i massimi risultati è necessario utilizzare il microscopio operatorio e microstrumenti chirurgici al fine di asportare le lesioni nodulari nel rispetto dell’integrità funzionale delle corde vocali.
Il riposo vocale post-operatorio, che deve essere assoluto nei primi 5-7 giorni, ed una terapia cortisonica, antiinfiammatoria-antiedemigena ed antibiotica (con macrolidi) completano l’opera del chirurgo e sono parte integrante del trattamento della lesione.