Terapia della Malattia di Ménière: sintomi e cura

Terapia della Malattia di Ménière

La malattia di Ménière è una patologia dell’orecchio interno caratterizzata da vertigini, ipoacusia (diminuzione della capacità uditiva), acufeni (disturbi uditivi come fischi e ronzii) e sensazione di pienezza auricolare.

Sintomi della Malattia di Ménière

Le vertigini associate alla sindrome di Ménière possono durare da alcuni minuti a diverse ore ed essere associate a nausea e vomito. Anche dopo gli attacchi può persistere una certa instabilità, in cui il paziente avverte di un senso di sbandamento.
Solitamente, con il progredire della malattia gli attacchi diminuiscono in frequenza e intensità, anche se può permanere una sensazione duratura di instabilità.

Gli acufeni possono accompagnare la crisi vertiginosa, ma anche precederla o seguirla. L’acufene può variare in frequenza e intensità, anche se solitamente la tonalità percepita è sulle frequenze basse.

La diminuzione della capacità uditiva, o ipoacusia, provocata dalla malattia di Ménière è neurosensoriale cocleare e fluttuante. Interessa spesso le basse frequenza (a differenza di altre malattie dell’orecchio interno) e può permanere per un periodo di tempo superiore alla vertigine.
La fluttuazione uditiva è tipica della sindrome di Ménière. Inoltre, mentre all’inizio della malattia le fluttuazioni sono molto ampie, tendono poi a diminuire e limitarsi alle alte frequenze.

La sensazione di pienezza auricolare può essere costante o apparire prima degli attacchi vertiginosi, per poi tendere a diminuire dopo la crisi.

Terapia della Malattia di Ménière

Terapia della Crisi

La terapia della crisi si basa sull’uso di farmaci che deprimono la funzione vestibolare, come alcuni antistaminici, farmaci anti-emetici che sopprimono i sintomi dovuti all’attivazione del sistema neurovegetativo (nausea, vomito, malessere generale), farmaci anticolinegici, fenotiazine e benzamidi, oltre ad ansiolitici che oltre che ridurre l’ansia associata alla crisi hanno anche un’azione antivertiginosa diretta.

Utile anche la somministrazione di diuretici osmotici, come mannitolo o glicerolo.

Vuoi trovare rimedio alla malattia di Ménière? Prenota ora la tua visita specialistica con il Dott. Berni Canani, Specialista Otorino a Napoli e Pescara.

Terapia Dietetica e Alimentare

La malattia di Ménière può essere contrastata mantenendo un buon equilibrio idrosalino dell’organismo, assumendo uno stile di vita sano (limitando alcolici e assunzione di grassi saturi), favorendo l’attività fisica ed eliminando i fattori di stress.

Sintomi Persistenti

Nel caso di una persistenza dei sintomi nonostante la terapia medica e il cambiamento delle abitudini alimentari, occorre prendere in considerazione soluzioni diverse come l’ablazione labirintica con gentamicina intratimpanica.

La gentamicina è un antibiotico con potente azione tossica sulle cellule neurosensoriali dell’organo vestibolare e sulle cellule deputate alla formazione dell’endolinfa.

La semplice somministrazione di pochi ml del farmaco all’interno dell’orecchio rappresentano spesso una soluzione rapida e duratura del sintomo più temuto, la vertigine.

Prenota la tua Visita Specialistica

Vuoi saperne di più? Prenota la tua Visita Specialistica!
Il Dott. Berni Canani, specialista in Otorinolaringoiatria, riceve a Napoli e Pescara.

Contatti

E-mail: info@specialistaotorino.it
Visite mediche a Napoli: 081 680473 – Via Andrea D’Isernia 38, Napoli
Visite mediche a Pescara: 085 7996252 / 085 7996253 – Viale D’Avalos 9, Pescara