Categoria: Otorinolaringoiatria pediatrica

Articolo

Otite media acuta

Con il termine di otite media acuta (OMA) si identifica una flogosi dell’orecchio medio caratterizzata da otalgia (dolore all’orecchio) e alcune volte presenza di febbre. La membrana timpanica è ipermica e congesta, può essere presente un versamento dell’orecchio medio con una MT estroflessa. Spesso l’OMA è preceduta da un raffreddore o comunque da una flogosi del rinofaringe.

Articolo

Parotite epidemica

La parotite epidemica riconosce un periodo di massima incidenza fra i 4 e i 6 anni di vita del bambino, colpisce quasi eslusivamente la ghiandola parotide bilateralmente anche se può avere un esordio monolaterale anche per 24-48 ore.

L’agente causale è il Paramixovirus (RNA). Il periodo di incubazione varia dai 14 ai 18 giorni, mentre la malattia ha una durata di circa 2 settimane.

Articolo

Parotite acuta ricorrente del bambino

È una forma spesso monolaterale, colpisce prevalentemente il sesso maschile ed ha la sua massima incidenza fra i 3 e i 6 anni di vita del bambino e tende, in una parte dei casi, a regredire dopo la pubertà.

Il quadro clinico è caratterizzato da tumefazione mono o bilaterale a carico delle parotidi accompagnata da dolore, febbre e malessere generale. Questi sintomi durano da pochi giorni fino a due settimane. In genere si osservano fasi di remissione seguite da esarcebazioni periodiche (3-7 recidive in un anno).

Articolo

Otomastoidite acuta

L’otomastoidite acuta del bambino è caratterizzata da un coinvolgimento flogistico delle cellule ossee della mastoide da parte di una infezione della cavità timpanica.

Può essere preceduta dai sintomi di una otite media acuta semplice con dolore e irritabilità del bambino o esordire improvvisamente con la presenza di dolore auricolare, tumefazione della plica retroauricolare, febbre, otorrea e edema in regione mastoidea o retroauricolare.

Articolo

L’ostruzione respiratoria notturna nel bambino

I disturbi respiratori nel sonno in età pediatrica, comprendono i seguenti quadri clinici, in ordine crescente di gravità:

russamento semplice (primary snooring);
sindrome delle aumentate resistenze respiratorie (Upper Airways Resistance Syndrome);
sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (Obstructive Sleep Apnea Syndrome);
sindrome da ipoventilazione centrale congenita (Congenital Central Hypoventilation Syndrome) denominata anche Sindrome di Ondine.