Tag: esame vestibolare pescara

L’ipertrofia delle adenoidi nel bambino, quando operare
Articolo

L’ipertrofia delle adenoidi nel bambino, quando operare

Le vegetazioni adenoidee costituiscono probabilmente la causa più frequente di ostruzione respiratoria nasale nei bambini tra i 3 e i 7-8 anni, periodo caratterizzato dalla proliferazione esuberante del tessuto linfo-reticolare, soprattutto a livello delle vegetazioni adenoidee e delle tonsille palatine. L’ipertrofia adenoidea può verificarsi a causa di eziologie infettive e non infettive. Le cause infettive...

I LAVAGGI NASALI NELL’ADULTO: QUANDO SONO VERAMENTE UTILI, E COME EFFETTUARLI
Articolo

I LAVAGGI NASALI NELL’ADULTO: QUANDO SONO VERAMENTE UTILI, E COME EFFETTUARLI

I lavaggi nasali hanno davvero un’utilità per l’igiene quotidiana? La risposta è sì ma è quindi opportuno solo nelle situazioni in cui le cavità nasali siano occupate da secrezioni – più o meno dense – ed in presenza di patologie infiammatorie. Il lavaggi nasali sono quindi raccomandati all’insorgere di forme infettive, come la rinosinusite. In...

Articolo

Elettronistagmografia

È la tecnica di registrazione dei disturbi vestibolari. Consiste nel posizionare degli elettrodi intorno agli occhi disposti in senso verticale ed orizzontale ed uno posto alla fronte. Questi vengono collegati ad un apparato elettronico che provvede a pre-amplificare, amplificare e registrare i movimenti degli occhi volontari ed indotti da varie stimolazioni luminose, di posizione e di posizionamento per studiare eventuali anomalie del sistema vestibolare.

Articolo

Vertigine Parossistica Posizionale Benigna (VPPB)

È in assoluto la forma di vertigine più frequente dell’età adulta e avanzata. È scatenata dai cambiamenti rapidi di posizione della testa: il movimento brusco del capo provoca la sensazione che gli oggetti si muovano in maniera intensa (vertigine) e la comparsa di una intensa sintomatologia neurovegetativa (nausea e vomito).

Articolo

Neurite vestibolare

La neurite vestibolare è la seconda causa più comune di vertigine vestibolare periferica, dopo la vertigine parossistica posizionale benigna. Il sintomo principale è una vertigine rotatoria di grado severo, associata a nistagmo spontaneo orizzontale-rotatorio, deviazioni toniche del tronco e degli arti nella direzione del lato deficitario (sindrome armonica) e nausea, in assenza di un deficit uditivo concomitante.